Martedì, 21 Aprile 2015

In cerca di lavoro? Ecco le competenze più richieste

Distinguiti dalla massa: ecco le competenze più richieste per un curriculum competitivo.

Presentare un curriculum aggiornato è fondamentale per ogni candidato in cerca di lavoro, la base da cui partire per trovare un nuovo impiego, proponendosi alle agenzie interinali o alle aziende. Ma quali sono le competenze da avere per un curriculum competitivo?

Ricerca Lavoro Curriculum Competitivo

Le lingue

Al giorno d'oggi l'esperienza lavorativa non è più l'unica componente su cui si fa leva per scegliere un candidato, ma nel mercato globalizzato ciò che gioca un ruolo decisivo sono, senza dubbio, le lingue straniere.

L'importanza della conoscenza di almeno una lingua straniera oltre a quella madre è indispensabile: i datori di lavoro danno sempre la precedenza ai candidati che dimostrano di possedere padronanza eccellente almeno della lingua inglese, considerato linguaggio universale per la comunicazione globale.

Non sono da sottovalutare, inoltre, le competenze nelle lingue dei Paesi emergenti: cinese, arabo e russo sono le tre lingue che, attualmente, rappresentano quel plus sul curriculum tale che un datore di lavoro sbilanci la sua scelta verso un candidato piuttosto che un altro.

Competenze digitali

Un altro tassello che deve essere presente nel curriculum sono le competenze digitali: saper inviare una mail, battere un testo su Word o creare una tabella su Excel vengono ormai considerate competenze ovvie per qualsiasi candidato. Per competenze digitali, al giorno d'oggi, si intendono quelle che ruotano attorno al mondo dei social media, la capacità di sfruttare le potenzialità della rete attraverso il web-marketing e i big data.

Avere competenze nell'ambito della programmazione e saper creare contenuti in ottica di visibilità online: questo è ciò che chiede oggi un'azienda a un candidato, quando vuol conoscere le sue competenze digitali, perché la presenza di successo di un'azienda nell'infinito mondo di Internet passa soprattutto attraverso queste abilità del suo organico.

Formazione

Da non sottovalutare nemmeno la formazione: all'azienda non interessa assumere un candidato che, seppure laureato con il massimo dei voti nella più prestigiosa università, non abbia mai avuto nessuna esperienza lavorativa, non abbia svolto un tirocinio o un'attività extracurriculare durante l'iter scolastico.

La base teorica è importantissima ma è altrettanto vero che un profilo allenato e pratico, che abbia già dimestichezza col mondo del lavoro è senza dubbio di più facile inserimento.

Trasferte e trasferimenti

Per ultimo, ma non per importanza, va da considerarsi l'aspetto della disponibilità ai trasferimenti. Un'azienda oggi ha bisogno che i suoi dipendenti si muovano, operino all'estero, diano la disponibilità alla delocalizzazione.

In questo senso gli italiani, secondo vari studi statistici, sono i lavoratori europei meno propensi a viaggiare e a fare esperienze all'estero. Per questo motivo porre l'accento sulla propria intraprendenza già nel curriculum, è un buon segno distintivo che può rendere la propria candidatura più competitiva.

« Novembre 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    

Hai bisogno di aiuto?

Vuoi maggiori informazioni sui nostri prestiti? Visita le FAQ o contattaci.

Numero Verde Prestiter

Prestiter offre finanziamenti con Cessione del Quinto e Prestito Delega a Dipendenti e Pensionati, in tutta Italia.